Dieta su misura

Quante volte capita di pensare di mettersi in dieta, ma si è frenati dall’idea che questa comporti rinunce e sacrifici?

Sì perché si è disposti a tutto pur di dimagrire e quindi spesso si accettano regimi alimentari rigidi e metodiche drastiche con la speranza di raggiungere in breve tempo gli obiettivi prefissati.

Poi però, una volta raggiunto il peso forma, più o meno consapevolmente si ricomincia a seguire condotte e stili di vita scorretti e spesso, ahimè, si vanificano tutti i sacrifici fatti.

 

Perché allora non affrontare  il problema con un’ ottica diversa ?

Non sarebbe meglio chiedersi: “perché sono ingrassato così tanto?”

Oppure..” perché continuò a perdere peso?”

 

Se ci si allontana dal peso ideale, non è solamente perché si mangia tanto o male, ma probabilmente si sta conducendo una vita all’insegna dello stress, della tensione; non si riposa abbastanza e non si conduce una vita regolata; si manifestano difficoltà digestive, gonfiore addominale, mal di testa, ci si sente affaticati; non si dedica ai pasti principali e all’attività fisica il tempo corretto.

 

Se poi a questa situazione dì malessere si aggiunge anche una dieta drastica, ecco .. proprio si scoppia!

 

Cosa si deve fare?

Il corpo e la mente devono ritornare in armonia, bisogna imparare ad ascoltarsi, cercando di capire quali sono le fonti di malessere che ci fanno mangiare in un modo spropositato e che ci portano ad ingrassare.

 

Il nostro metabolismo va riattivato con la corretta composizione e distribuzione dei pasti e con quotidiana attività fisica.

 

Bisogna fare pace con il cibo di buona qualità, quello che ha veramente gusto e sapore, e perdere pian piano l’abitudine di mangiare cibi raffinati (come quelli fatti di  zucchero e farine bianche, grassi idrogenati, edulcoranti, aromatizzanti, conservanti): questo passaggio può sembrare molto difficile perché si è portati a pensare che questi siano i cibi più gradevoli e saporiti, ma in realtà li mangiamo senza renderci conto che ne siamo dipendenti e assuefatti come si trattasse di una droga e che ci alterano il senso di fame e sazietà.

 

E RICORDIAMOCI: VIVERE SANO È UNA CONQUISTA , NON UNA RINUNCIA!